Saper e poter volare

Saper e poter volare
*Sono nata il 7 agosto 2007*

Official Linden Blog

SL***********************Blog*X*golB di ELEONORA PORTA Headline Animator

FB

Condividi

martedì 31 marzo 2009

E dopo SL e FB tutti pazzi per twitter

(articolo su mytech)

Twitter, tre mesi di hype inarrestabile
microblogging twitter
Scritto da Guglielmo Rubini
Cronologia ragionata dell’interesse scatenato da Twitter negli ultimi mesi. E’ uno strumento destinato a cambiarci la vita o solo il nuovo Second Life?


Esther Addley ha pubblicato un documentato post su The Guardian in cui cerca di ricostruire i motivi per cui, all’improvviso, Twitter sta riscuotendo tanto interesse da parte di utenti e media. E si chiede se il servizio di microblogging diventerà davvero “la coscienza del pianeta” in tempo reale, o è soltanto “il Facebook di quest’anno“.Certo è che fino a pochi mesi fa Twitter era ancora uno strumento di nicchia. Mentre ora la stampa (ma anche le celebrità, le aziende, i politici) ci si stanno fiondando improvvisamente.Ecco la cronologia di The Guardian, integrata con alcuni eventi italiani e internazionali selezionati da noi:

1) TWEET DI MASSA
Ammarraggio dell’aereo a New York annunciato a mezzo tweet: qui si aprono le porte del mainstream; migliaia di persone “scoprono” per la prima volta il servizio di Evan Williams, complice anche l’attore Stephen Fry che nel frattempo è diventato un evangelista del microblogging , oltre che dichiarato tweetaholic (con oltre 350.000 followers).
2) STAR-SYSTEM
Proprio lo sbarco delle celebrities è il secondo momento in cui l’hype si consolida. The Times ha raccolto in una classifica i top-50, tra cui la solita Britney Spears e l’insospettabile David Lynch. Da vedere questo articolo provocatorio del NYTimes: con tutte le star che stanno colonizzando i media sociali, si aprono le porte del ghost-twittering.
3) POLITICA
Dopo le celebrities, potevano mancare mai i politici? Ovvio che no: Barack Obama ha rilanciato il suo account (che era stato abbandonato dopo l’elezione). Hanno fatto parlare molto, poi, i senatori e deputati (circa 70, come sottolinea questo articolo) che hanno raccontato l’insediamento attraverso i tweet. In Italia, il neonato Popolo delle Libertà ha da poco aperto il canale ufficiale del Governo Berlusconi. In tutto ciò sono subito scattati gli account-fake, come quello del Dalai Lama.
4) GIORNALISMO
Infine, a chiudere il cerchio, sono arrivati anche i giornalisti. Molti avevano già sperimentato Twitter per raccontare le primarie per la presidenza negli Stati Uniti (e l’International Herald Tribune parlò subito di nascita del microgiornalismo ). Poi, ci sono stati gli attentati a Mumbai e, soprattutto, i tweet in esclusiva dalla Striscia di Gaza da parte di Al Jazeera. Ma solo di recente c’è stato il boom come dimostra l’arrivo del “primo corrispondente da Twitter ” di SkyNews. Ma anche Repubblica.it che decide di raccontare il congresso del Pdl via Twitter.
5) E QUINDI?
Come spiegare tanto interesse esploso a tre anni di distanza dal lancio del servizio? E’ il solito ciclo dell’hype che ha toccato prima i blog, poi Second Life, Facebook e ora il servizio di Evan Williams? E, magari, nel giro di qualche mese è destinato a sgonfiarsi così come è esploso?In tutto ciò è bene ricordare, come fa il suo stesso fondatore, che la strada perché Twitter diventi di massa è ancora lunga: al pari di Second Life non è certo uno strumento alla portata di chiunque. E poi molto dipende da quanto Facebook tenterà l’assalto al mondo del microblogging. Fermo restando che, per ora, i due modelli di relazione restano molto diversi, come mette in luce Bokardo in questo interessante post.

WEB2.0 corso nell'isola IF



WEB 2.0: ISTRUZIONI PER L’USO

Partirà il 2 aprile 2009, nell’isola Imparafacile (SLURL: http://slurl.com/secondlife/imparafacile/28/181/21/)
il corso
WEB 2.0: ISTRUZIONI PER L’USO,
un progetto che coinvolge diversi relatori ed esperti del settore per offrire informazioni pratiche ed operative sui nuovi strumenti messi a disposizione dalla rete.

Per approfondire:
4) il gruppo facebook: http://www.facebook.com/group.php?gid=145731265028

Per seguire i seminari:
1) in Second Life, nell’I-box dell'isola imparafacile (SLURL: http://slurl.com/secondlife/imparafacile/192/198/57/)
2) in streaming alla pagina: http://imparafacile.ning.com/page/dirette-streaming


Per info:

Articolo di Apogeo sulla neutralità della rete

Neutralità della rete, la resa dei conti
Una nuova proposta di legge
Neutralità della rete, la resa dei conti
di Alessandro Longo
30
Mar
2009
Contro il fiorire di disegni di legge repressivi, l’opposizione propone un testo in difesa dei pilastri della internet e di stimolo alla diffusione della connettività in Italia. Due schieramenti opposti e spesso inconciliabili, sempre più vicini al confronto decisivo
È come poco prima dei calci di rigore, in una finale: la tensione dai palchi è al massimo e la contrapposizione tra opposti gruppi che rumoreggiano si fa nettissima. Siamo alla resa dei conti, infatti, su un tema che è balzato di colpo dalle private stanze degli addetti ai lavori ai fari della politica. Anche in Italia. Perché di neutralità della rete non si è mai parlato così tanto, da noi, come in questo periodo. Nel giro di pochi giorni abbiamo avuto una proposta di legge dal Partito Democratico, che è la prima in Italia (e forse anche nel mondo, a detta degli esperti) a parlare esplicitamente di difesa della neutralità della rete. Si contrappone esplicitamente alle tante proposte che sono arrivate dal Popolo delle Libertà, a raffica nei giorni scorsi. E anche il loro rapido succedersi rivela la crescente attenzione della politica (nel bene o nel male) per internet, sebbene senza rinunciare alle solite incomprensioni e agli equivoci (come quello di definire internet luogo di anarchia, senza regole, dove scorazzano liberi pirati e pedofili, come ribadito nei giorni scorsi ancora una volta da Barbareschi.
Forse hanno ragione quei commentatori che vedono, nella proposta del PD, il gioco facile di chi scrive belle parole nella certezza che mai si trasformeranno in legge. D’altro canto, però, è una proposta che arriva sull’onda di un fenomeno, e che è quindi figlia del proprio tempo: magari di per sé sarà poco efficace, sul piano pratico, ma risponde all’esigenza di creare una coalizione più netta intorno alla difesa dei principi della rete. E così che nei giorni scorsi è nato anche Amointernet.it, che «riassume le idee e le posizioni di un gruppo di persone, professionisti, appassionati, cittadini che ritengono che Internet e l’innovazione in generale facciano parte del futuro dell’Italia». Molti di questi principi sono in linea anche con le posizioni di NNsquad Italia, neo nata organizzazione che sta venendo sempre più allo scoperto e che nei prossimi mesi si presenterà ufficialmente al pubblico. Si sa che la gente sente il bisogno di alzare gli scudi solo quando sente scoccare dall’altra parte le frecce. Questo grande movimento di idee e di persone è quindi il risultato del fatto che si stanno consolidando due lobby politiche e di addetti ai lavori. Una a favore di nuove regole per internet, l’altra per la tutela e la riaffermazione delle attuali. Questa seconda fazione mira a mettere le regole nero su bianco, sancite nelle norme dello stato. Finora invece principi fondanti come la neutralità della rete sono stati tutelati soprattutto dalla consuetudine.
L’agitarsi di parole e di proposte in terra italiana fa da sostegno a qualcosa che però sarà probabilmente deciso in sede istituzionale europea. La neutralità della rete è del resto un tema troppo vasto, con ricadute sull’economia internet mondiale, per poter essere affidato a legislatori di un singolo Paese. Il 31 marzo Bruxelles voterà emendamenti che vorrebbero dare agli operatori la possibilità di intervenire sul traffico dei propri utenti con libertà e poteri mai esercitati finora. Anche in Europa si assiste al balletto di opposte fazioni: Google, Yahoo!, Skype e eBay hanno scritto a Bruxelles contro questi emendamenti, osteggiati anche da Scambio Etico, come segnala Anna Masera su La Stampa. Guido Scorza nota invece che il parlamento europeo ha approvato una raccomandazione contro censure e minacce fatte dai governi contro la libertà di espressione in internet. A conferma che la partita si gioca soprattutto a livelli europei. Ciò non toglie che serva anche l’apporto dei gruppi d’opinione dei singoli Paesi per decidere le sorti della battaglia finale. Un po’ come fanno i supporter che seguono la propria squadra, sostenendola, nei derby giocati in stadi internazionali.
Alessandro Longo scrive da anni di tecnologia, su una dozzina di riviste a tiratura nazionale, tra cui L’espresso, Repubblica, Il Sole 24 Ore-Nova24 e Corriere delle Comunicazioni. I suoi interessi ruotano in particolare intorno alla telefonia e al mercato delle connessioni a Internet.
In Rete: www.alongo.it

lunedì 30 marzo 2009

Get started scripting with Autoscript

http://second-life-tool-ranking.ning.com/
http://www.3greeneggs.com/autoscript/

Traduttore Universale

Vorrei riportare la notecard di help del translator che funziona durante i meeting e le congìferenze cui ho assisistito.

Universal Translator 1.8.3
================
LSL Code by Hank Ramos
Translations provided by Google Translate

About
====
The Universal Translator is a device that dynamically translates public chat so that people in Second Life can communicate more easily through international language barriers. It is designed to require no interaction other than to speak freely in your native language. Nothing could be easier!

How to Use
=======
Wear the attachment, and speak in your native language! That's it! It is that easy! You can click the device for several options, for a help file, and to give a free copy to someone in the area. Only one translator is needed for everyone within 20m, but multiple people can wear translators to speed up the translation process like a multi-processor computer. It can function as a translator placed on the ground or can be worn as an attachment.

How It works
========
The translator will keep track of the languages spoken by everyone in the immediate area. When someone speaks into public chat, the translator determines who in the area is speaking a different language than the speaker, and then sends out an appropriate translation to them via private IM (this keeps down on chat spam). This is handled automatically, and no configuration is necessary or required. The translator uses the official Google Translation API, so supports 35 languages!

Example
=====
There are four people having a conversation. Susie and Frank speak English, Jose speaks Spanish, and Niklas speaks German. When Susie says "Hello Everyone", Frank hears no translation (he already speaks English), Jose hears the translation "Hola a todos" (Spanish), and Niklas hears the translation "Hallo alle" (German).

Options
=====
Ability to "parrot" or repeat translations of your chat as they are sent to different languages can be enabled by selecting the "Show Tran" option. To send a free copy of the translator to someone near you, select the "Send Copy" option. Other options are described below in the administrative options.

FAQ
=======
Q: the translator isn't working! What's wrong?
A: this could be several things...
1. You are in a no-script area, won't work unless the script can run.
2. You are not listed in the list of agents being translated (look at the text above the HUD or prim). Click the prim to choose your language or just talk and have the translator auto-detect your language and add you to the list.
3. You do not, by default, see the translations of your text as they are privately sent to other people. Choose the SHOW TRAN option to see translations of your text as other people see them. This was left off, by default, to reduce the amount of chat spam.
4. You are the only person around. There is nothing to translate if you are the only person speaking. If you are in the translation list, and a scripted object nearby says something, it will be translated for you if it is in a different language than you own.
-----
Q: other people aren't getting translations.
A: Are they in the translation list? If they haven't spoken and had their spoken language detected by the translator, they will not receive any translations as we don't know what langage to translate to! They may also have muted the person owning the translator, so the translations never reach them.
---
Q: How do I see the translations of my text as others see it? I want to know about any translation errors, so I want to see the translation!
A: Click the translator HUD or prim and choose the SHOW TRAN option.
-----
Q: What is this "(Link)" message next to my translator?
A: This means that there is another Universal Translator being worn in the immediate area. The two (or possibly more) translators are now working together to spread the load of translating everyone's chat, so that translations are not delayed in chatty/busy areas.
-----
Q: Does the translator use the old script interpreter or the new, fast MONO interpreter?
A: All translators version 1.5.0 or newer use the improved MONO script interpreter.
-----
Q: What if I speak Hebrew or Arabic, do I write my text "Left to Right" or "Right to Left"?
A: SL at this time doesn't support "Right to Left" text entry. Enter your text as "Left to Right", and translations will be handled correctly. Translations to Arabic or Hebrew will be reversed for display inside of the SL chat window.
----
Q: What do all the LED colors mean?
A: Green=sending IM, Yellow=receiving listen from public chat, Blue=receiving HTTP response from Google, Dark Magenta=linked translator traffic, RED=HTTP Error

Administrator Options
==============
Reset Script -- Resets all scripts in the unit in case there is a problem.
Group ON -- Allows people that have the same group title as the machine to Reset and configure Scanning
Group OFF -- Disallows group members from using admin options
Auto ON-- Automatically detect the language of a speaker and begin sending translations as needed.
Auto OFF-- To join the translation, someone needs to select the Universal Translator prim (if placed on ground) and select their language before they will receive translations. (Note: Auto is considered always ON when translator is worn as an attachment/HUD, and the option to change it is disabled)
Enable-- Enable Translations by your device
Disable-- Disable Translations by your device
Donate-- Make a L$ donation to the developer of the Universal Translator (Hank Ramos)
Language-- manually specify the language that you speak. Other residents are able to change their spoken language by clicking the translator and choosing this option (only if not worn as an attachment).
Show Agents-- Show agents currently be translated in a list at the top of the translator

What do the scripts do?
===============
Auto-Update: handles talking with the HR Update server to send you updates to the translator and to distribute free trial copies of the translator
HTTP Handler: handles sending, receiving, and caching of HTTP requests to Google AJAX
Interface Handler: handles display of text and dialog/menu system
Universal Translator Engine: the main code that runs the translation, inteprets data coming and going to Google AJAX, keeps track of agent languages, and handles listens and all other activities of translation.
IM Parallizer 1-10: parallel processes instant messages containing translations sent to avatars.

Version History
==========
1.8.3: consolidated some scripts to reduce overhead on simulators and to increase speed. Fixed issue with autodetection of languages.
1.8.2: now works in no-script areas. Instant messages will be slower in no-script areas since I do not want to overload parcels that tick their no-script option (trying to be a good SL citizen). No-Script area support is a BETA feature and may not work reliably. Improved stability when using multiple translators linked together and fixed bug where translations were being dropped. Added faster IM support for the owner of the translator.
1.8.1: This is a critical update: Fixed major bug affecting linked translators where distributed translations were being dropped. New behavior ith linked translators: all translations shunted to linked translators, while master translator handles all language detections. Improved code and sensitivity threshold for automatically changing languages. Minor script improvements.
1.7.9: Removed language pop-up dialog if client language detection fails so now defaults to English and then autodetect language as people chat in this scenario. Fixed minor UI issue(s) while in HUD mode. Fixed bug where manual selection of language in a non-master translator in a translator group wasn't properly being sent to the master translator.
1.7.8: Fixed multiplexor issue where long chat sentences would occasionally fail upon decryption when communicating between multiple translators, updated default texture of translator with public domain icon.
1.7.7: Reduced number of scripts further, performance tweaks, options dialog bug with multiple translators, various other minor bugs.
1.7.6: Reduced number of scripts and performance tweaks
1.7.3: fixed multiplexor bug when two translators are linked together. Bug didn't exist with a solo translator or more than three linked translators.
1.7.2: tweaked timings to handle larger groups better.
1.7.1: tweaked timings, de-combined scripts due to out of memory errors (Stack-Heap Collision errors).
1.7.0: increased memory of engine script, defaulted language to "en" and prompt user for language if autodetection of language fails by client detect.
1.6.9: major update. Combined scripts, improved performance, reconfigured back-end multiplexor (multi-translator subsystem) and fixed some long-standing bugs, improved menu system.
1.6.8: scripted objects are no longer translated by default (to reduce translator spam). Option added to menu to enable/disable translation of scripted objects.
1.6.7: correct issue where avatar names greater than 24 characters were causing send copy dialog to fail. With multiple, linked translators, only the master translator will respond to the "translator" text command.
1.6.6: added Opt-In/Opt-Out to main menu so you can opt-out of being translated or receiving translations. Added chat command to bring-up main menu for those in the translation by saying "translator" on public chat or channel #777
1.6.5: fixed bug in Multiplexor regarding scanning and removing of nearby translators.
1.6.2: fixed some minor bugs in Multiplexor (translator-to-translator backchannel communication) and priority negotiation with disabled translators, improved speed enhancement. Fixed security issue with Interface handler. Increased threshold for automatic changing of avatar language (from Google language detection).
1.6.1: fixed bug upon logging into SL with the translator attached, and dialog menus saying commands into public chat.
1.6.0: fixed bug where sending free copy of translator would result in subsequent button presses in other menus to send out erroneous send free copy messages. Fixed timing issue where owner language detection would fail upon login to SL
1.5.9: fixed multiplexor bug introduced in 1.5.8
1.5.8: fixed bug where a master translator (this is determined by random process so that one translator in an area with multiple translators) should stop being the master if it is disabled. Otherwise all translators in the area become disabled. Improved instructions and added Version History.
1.5.6: added ability to detect SL client install language to better detect the initial langauge used by the speaker
1.5.5: added 11 additional languages that Google Translate supports (Total 35 languages)
1.54: history not available for earlier versions.

domenica 29 marzo 2009

Librerie, musei, gallerie, ..tutto in SL?





















Il programma dell'ultimo giorno (VWBPE)

Sunday, Mar. 29, 2009
Time
SLCN
Session
06:00 a.m.

Future of Virtual EducationTed William Gross (RL) Kitviel Silberberg (SL)The Learning ExperienceModerator: Sheila Yoshikawa
07:00 a.m.

BREAK
08:00 a.m.

What Teens Are Learning From Machinima: Production In Teen Second LifeBritta Pollmuller (RL) Pigment Pye (SL)Norwich University UKModerator: LoriVonne Lustre
09:00 a.m.

Breaking the Ice: Literacy, play and social identities in 'Club Penguin'Jackie Marsh (RL) Jackie Darkstone (SL)University of Sheffield, UKModerator: Sheila Yoshikawa
10:00 a.m.

EDTECH Island Two Years Later: Lessons Learned Training Teachers in Virtual WorldsLisa Dawley (RL) Mali Young (SL)Department of Educational Technology, Boise State UniversityModerator: Oronoque Westland
11:00 a.m.

Virtual Worlds as a Competitive Learning EnvironmentKevin Feenan (RL) Phelan Corrimal (SL)Rockcliffe University Consortium Moderator: Oronoque Westland
12:00 p.m.

POSTERS AND VENDOR DISPLAY
1:00 p.m.

Realism or Non-Realism: Design of learning spaces in Second LifeShailey Minocha (RL) Shailey Garfield (SL)The Open University UKModerator: Millay Freschi
2:00 p.m.

Roles for Virtual Worlds in EducationLindy McKeown (RL) Decka Mah (SL) Moderator: Millay Freschi
3:00 p.m.

SPECIAL GROUP SOCIAL TIME
4:30 p.m.

What skills do I really need to teach? Developing training curriculum for virtual instructorsCatherine Dutton(RL) Lishi Nishi (SL)TUI USAModerator: Amanda Endsleigh
5:30 p.m.

Collaborative Virtual Environment for Architectural DesignJason Breland (RL) Jericho Lexington (SL)Mohd Fairuz Shiratuddin (RL) Fairuz Carpaccio(SL)School of Construction, The University of Southern Mississippi, Hattiesburg MS USAModerator: Sarah Marcus
6:30 p.m.

CLOSING AND SUMMARY OF DAY'S EVENTS
7:00 p.m.

AFTERHOURS AT THE FITZGERALD BALLROOM WRAP-UP SOCIAL


********************************************************************************















domenica 22 marzo 2009

DVD "Cultural Tour in SecondLife"

Comunicato Stampa EP.pdf


Ho il piacere di annunciare la pubblicazione del primo DVD di una serie di tour culturali nel mondo virtuale di secondlife.
Il mezzo espressivo che ho scelto per raccontare la mia secondlife è quello che ultimamente più mi rappresenta e vorrei dare l'avvio ad un genere innovativo di pubblicazioni, una serie di dischi accompagnati da testo e voce narrante che intendono esplorare il mondo virtuale specialmente in relazione al settore dell'education, della formazione, dell'arte e della cultura, ma non escludo ulteriori sviluppi.
Ho scelto di pubblicarlo su Lulu, recentemente disponibile anche per l'Italia, ecco il link
Segue comunicato stampa in PDF(distribuitelo pure ovunque crediate possa essere apprezzato)

sabato 21 marzo 2009

Lezione di Cinema Adelchi Rossini

5 lezioni

n°3/4/5


MICA, Quasar ed OpenSim

L'Istituto per la Meta Astrofisica Computazionale (MICA) organizza conferenze aperte a tutti sui temi di astrofisica più amati dal pubblico sempre curioso ed attento. Per sempio la conferemza di oggi verte sui QUASAR ed ha per titolo:

Black Holes, Bright Lights: Quasars as Probes of the Early Universe

Prossimamnete per il 25 marzo è prevista una discussione su Opensim. Alcune informazioni sulla conferenza di oggi e del 25 qui di seguito.

Argomento del 21 in sintesi:

I quasar sono le più potenti sorgenti dlel'universo, che sono alimentate dalla crescita di materia sui buchi neri in nuclei di galassie. La loro formazione ed evoluzione ha probabilmente tracciato la formazione delle galassie stesse. Grazie alla loro luminosità, possono essere viste da distanze molto grandi , fino a raggiungere il tempo in cui l'universo era inferiore ad un miliardo di anni. Possono essere utilizzate per interpretare le prime fasi di evoluzione delle galassie, la struttura su larga scala, e lo spazio intergalattico .

Per ulteriori informazioni: http://www.google.com/url?q=http%3A%2F%2Fmica-vw.org%2F&usd=2&usg=AFQjCNH_a_ORq92f_PRPQZEDzfLsjyse6g
Link di approfondimento
http://en.wikipedia.org/wiki/Thorne-Hawking-Preskill_bet
http://www.mica-vw.org/wiki/index.php/Meta_Institute_for_Computational_Astrophysics

Approfondimento

Argomento del 25 marzo
Wednesday, March 25
Relocatable Laboratories in the Metaverse (ReLaM) - "An Introduction to 3Di OpenSim Enterprise, and recent ScienceSim collaborations"

- Speaker: Johan Berntsson (SL: Joppi Brandenburg), Technical lead, 3Di; core developer, OpenSim
- Location: Kira Cafe, http://slurl.com/secondlife/BaikUn/247/96/251

Abstract: In this talk I will introduce and answer questions on the upcoming 3Di OpenSim Enterprise edition. 3Di has also been active in ScienceSim, and I will introduce the extsim plugin which allows external servers to display scientific data in-world. One example is a protein folding application that 3Di is helping Earlman College to develop.

giovedì 19 marzo 2009

meetup di primavera per discutere sui mondi virtuali teen o mixed-aged

RezED

L'organizzazione RezEd presta sempre molta attenzione a ciò che può servire a far crescere la comunità di insegnanti.
Il successo della conferenza dello scorso novembre (first virtual conference in Second Life) è stato così elevato da suggerire incontri regolari stagionali , virtual meetups, per la comunità di educatori RezEd con l'obiettivo di socializzare, comunicare e condividere informazioni con maggior regolarità.

domenica 15 marzo 2009

Quante cifre ha il numero pigreco ?


Se siete curiosi visitate queste land nel giorno dedicato al famoso PIgreco!
ecco il post che vi indirizzerà
http://elisamuve.blogspot.com/2009/03/pi-day-14-march-2009.html

venerdì 13 marzo 2009

Le telecomunicazioni per l'Africa


Dando un'occhiata ai siti collegati all'ISF, informatici senza frontiere, mi sono imbattuta in queste pagine che vorrei sottolineare.
Gruppo TLC per l'Africa



Il gruppo di lavoro sul progetto TELECOMUNICAZIONI PER L'AFRICA si è costituito nel febbraio 2009 con l'obiettivo di fornire informazioni e risorse TLC necessarie per l'abilitazione di servizi informatici nell'ambito dei progetti di ISF.

Il gruppo ha i seguenti obiettivi:


1) costituire un osservatorio permanente circa la situazione delle TLC (fisso, mobile e satellitare) in Africa con riferimento a copertura, tecnologia e costi;

2) instaurare contatti costanti con operatori ed altre organizzazioni/enti che possano fornire valore aggiunto ai nostri progetti, per quanto attiene i servizi TLC;

3) selezionare e indicare ai referenti di progetto ISF soluzioni e strategie possibilmente “standardizzate”

Il percorso del progetto prevede innanzitutto una vasta operazione di raccolta di informazioni per arrivare ad una mappatura tecnologica/economica, attraverso il contatto con operatori del settore e altre organizzazioni che si occupano di tematiche simili.

In seguito, il gruppo si occuperà di analizzare le possibili soluzioni adatte alle diverse situazioni, fornendo strategie di intervento e privilegiando le vie a più basso impatto economico.

L'ISF collabora con Imparafacile Runo durante la Fiera di Milano per agevolare e favorire l'accesso alle tecnologie da parte dei più deboli, come ampiamnete riportato in altri blog:





http://falacosagiusta.org/milano/home.php
************************************************************************************

ISF, ovvero Informatici Senza Frontiere, hanno coinvolto Imparafacile in una nuova avventura, la partecipazione a FA’ LA COSA GIUSTA, fiera del consumo critico e degli stili di vita sotenibili, che si tiene dal 13 al 15 marzo a FieraMilanoCity.


ISF (http://www.informaticisenzafrontiere.org/) è nata per facilitare l’accesso agli strumenti informatici da parte dei soggetti deboli attraverso lo sviluppo di sistemi informativi e di progetti di formazione. Se abitate a Milano o nelle vicinanze vi basterà andare visitare lo stand e parlare con i soci presenti per verificare la passione con cui hanno trasformato la propria competenza informatica in impegno sociale.

Quest’anno la novità è rappresentata dall’uso di Second Life: basterà recarsi all’Isola Imparafacile per trovare lo spazio realizzato con la consueta bravura da Micalita Writer e letteralmente immergersi nel mondo ISF, fra notizie, foto, link e video.

Un ambiente suggestivo in cui sarà possibile anche incontrare diversi esperti che approfondiranno alcuni dei temi legati alla sostenibilità, la cura dell’ambiente e la decrescita..

Per informazioni sulla fiera:


Per informazioni su ISF:



Oppure contattate direttamente: Imparafacile Runo


Using beacons to find special objects

Torna Torley

Inserti ed Inquadrature_ Lezioni di cinema (by A.R.)

Video thumbnail. Click to play
Click to Play
Su blip Su YT

Adelchi Rossini sta tenendo (ormai ha quasi finito) alcune lezioni introduttive sul machinima in SecondLife ed anche su tecniche di ripresa video, di regia e di post produzione nel cinema nel reale.

Il programma e la location delle lezioni sono riportate anche su Fb qui

********************************************************

5 Lezioni di Cinema in Second Life

a partire dal 3 marzo 2009, tutti i martedì e giovedì alle 21 e 30 nella land di Milano Vera.

Eccovi il programma:

LEZIONE UNO 1.Introduzione – premesse teoriche. Cinema, Machinima, Cinema in Second Life.2.Note tecniche su formati video e CODECs3.Note tecniche su hardware e software accessori4.Second Life Viewer – una prima analisi per il cinema5.(domande – dubbi)

LEZIONE DUE1.Second Life Viewer – la luce2.Second Life Viewer – la telecamera3.Primi elementi di scrittura cinematografica4.Note di scenotecnica, animazione, scripting5.(domande – dubbi)

LEZIONE TRE1.Movimenti di macchina – premesse teoriche2.Movimenti di macchina – dolly, peavey, carrelli3.Il dolly Open Source di AltZoom4.Pronti a girare: organizzazione di un Set 5.(domande – dubbi)

LEZIONE QUATTRO1.Si gira: Presa diretta o doppiaggio?2.Elementi di Postproduzione – il montaggio3.Elementi di Postproduzione – sincronizzazione e correzione del colore4.Elementi di Postproduzione – Effetti speciali5.(dubbi – domande)

LEZIONE CINQUE1.Elementi di Postproduzione – il suono2.Elementi di Postproduzione – la Musica3.Finalizzazione e delivering – Sottotitoli4.Finalizzazione e delivering – formati5.(dubbi - domande)

Le lezioni si svolgeranno qui: http://slurl.com/secondlife/Italia%204%20Milano/25/18/23

sabato 7 marzo 2009

Why Second Life Rocks for Meetings...or sucks?

Why Second Life Sucks for Meetings
Submitted by Nick Wilson on Fri, 03/06/2009 - 09:13

I was recently asked to explain why we weren't recommending Second Life as a solution to a clients virtual trade show. Rather than list a bunch of reasons in email, I've decided to blog a true story that illustrates my reasoning. This actually happened to me yesterday...
................................................................................................................................................................
Let me explain point by point what was going on here, and how it makes Second Life a far from ideal platform for some types of meetings;

  • Second Life is a networked grid of servers. This means that although you can't necessarily see it, every island is connected to every other island, and every avatar to every other avatar through a central bank of servers. These servers deal with things like an avatars inventory, including clothes, and the ability to teleport to other locations in the world.

  • If due to high usage those servers get overloaded, or experience any other technical problems, it can affect the entire world. Unfortunately this is a fairly common occurance.

  • You cannot (yet) control those servers. You are wholely reliant upon Linden Lab, makers of Second Life. The best you might hope to do in an emergency is submit a support ticket and pray someone gets back to you that day.

  • The recent case study that we published (and then Linden Lab did, with much better press coverage!) of IBM's large scale virtual conference is missing one very important point at first glance. (The details are in there, but not in the headlines you read.): IBM, by special arrangement with Linden Lab ran their conference on their own servers, behind their own firewall, and had complete control over the entire experience.

  • That option is not available to mere mortals, yet.
  • .............................................................................................................................

Here are a few questions worth asking yourself if you're planning a large Second Life event:

........................................ finisci di leghttp://cleverzebra.com/blog/why-second-life-sucks-meetingsgere l'articolo qui

Next week I plan to write a sister post entitled

"Why Second Life Rocks for Meetings",

detailing some situations where Second Life is perfect for events, and even how to mitigate some of the risks I've talked about here.

60 Excellent Free 3D Model Websites

60 sw per modellazione 3D..free

venerdì 6 marzo 2009

Workshop organizzato da David Orban a Lipari

Ieri sera a Lipari si è svolto il workshop organizzato da David Orban.

Date: March 5, 2009Time: 1PM PST (10PM CET)


Arrival Location: Lipari, 127, 128, 7

Agenda:01:00 - 01:05
Welcome01:05 - 01:30
Setting the stage - Presentation 01:30 - 01:35
Dividing in groups, and choosing work areas 01:35 - 02:25
Group work 02:25 - 02:30
Regrouping in the central area 02:30 - 03:00
Group presentations 03:00 - 03:10
Wrapup
I partecipanti ai due gruppi di lavoro ed altri hanno assisitito alla presentazione di David che alla fine ha assegnato alcuni task per il lavoro di gruppo.
  1. Pick some sensors
  2. Choose an aggregation level and a moment in time
  3. Design M2m and M2H interaction
  4. Present the result

    In aree differenti per non interferire con il voice i partecipanti hanno esposto le loro idee, collaborato, confrontato ed alaborato l'idea, hanno prodotto slide ed infine hanno presentato il loro lavoro nell'area idonea.



Si dovevano progettare degli spime (oggetti SPace- tIME) per l'internet degli oggetti e per la prima volta questo lavoro di collaborazioene peresenatzioenintergruppo veniva svolto in Secondlife.
Assisitiamo ad un'evoluzione dal WEB al WEB 2,0 ed all'internet degli oggetti dove l'interazione macchina -macchina M2M e macchina-uomo M2H ha un ruolo predominante.
I partecipanti? ingegneri, architetti, educatori, lipari inhabitants.
I loro nomi? nel mio gruppo: Dennis CiscoSystems, Kliger Dinkin, Opensource Obscure, ChristineHenriette Pera,
nell'altro Jennette Forager, Vision Raymaker, Nemolog Zarco, Junta Kohime, maxime Mexicola
Mi ero iscritta anche io, non che io sia in grado di progettare spime nè in SL nè in RL ma mi attirava il processo di collaborazione svolto in sL tramite workshop, nonostante le difficoltà della lingua e la sensazione di inadeguatezza, ma devo dire tutti sono stati molto professionali, hanno svolto il lavoro nei tempi e con le modalità richieste e dopo un attimo di smarrimento iniziale mi sono davvero sentita integrata ed ho seguito quasi tutto il workshop.
Le foto dell'evento sono in quest'album.

Workshop su spime

Approfondiemnti

Ed adesso veniamo ai comntenuti ed ai link utili per capire di cosa stiamo parlando.

********************************************************
Inizio dai link su Yt per workshop in Real Life
Poi l'idea di opensource Obscure
this is the pachube feed source ,do you know pachube?
it's a , a service that enables you to connect, tag and share real time sensor data from objects, devices, buildings and environments around the world. The key aim is to facilitate interaction between remote environments, both physical and virtual.
this thing rez a ball every 10-15 seconds and it changes its size
- i'm not doing anything special with pachube , i'm just using it for they have easy API.
the cube here checks my SL position (x y z coordinates) and send them to pachube,
so - i'm using two scripted objects here that interact with pachube.com
: this cube here checks my SL position (x y z coordinates) and send them via HTTP to Pachube website
the other object, the 'sculpted' one, periodically checks the feed value and do some things according to that value,it changes its size and color, and rez a floating ball
Dennis CiscoSystems: Is it that Pachube and WideTag are interoperable?
Davidorban Agnon: Dennis, we can, but haven't yet! :)
you can connect to pachube every kind of sensors - included those that come from spimes
i usually wear the cube when
i go around second life -. and so it's a sort of spime.
dalla lettera di conferma
Dear Applicant,
I am pleased to confirm your attendance at the event of your choice:
Spime Design Workshop in Second Life. You can find below further information that will let you prepare for the event:

Date: March 5, 2009
Time: 1PM PST (10PM CET)
Arrival Location: Lipari, 127, 128, 7
Arrival Location Slurl:
http://slurl.com/secondlife/Lipari/127/128/7

Agenda:
01:00 - 01:05 Welcome
01:05 - 01:30 Setting the stage - Presentation 01:30 - 01:35 Dividing in groups, and choosing work areas
01:35 - 02:25 Group work
02:25 - 02:30 Regrouping in the central area 02:30 - 03:00 Group presentations 03:00 - 03:10 Wrapup

Notes:
- The event will start on-time, so do not hesitate to arrive 10-15 minutes early, rather than late.
- We expect to form two or three ad-hoc groups for this event, right after the initial presentation.
- Please take a look at the spime design videos on YouTube:
http://youtube.com/results?search_query="spime+design" as these might help you get a headstart with how the setting the stage presentation will look like, and give you ideas of what we want to achieve together.
- The event will be recorded in audio and video, and it will be put online. If you do not wish your avatar's activities to be recorded, please let us know, and we will free your registration to an attendee on the waiting list. (The recording of course will not concern your non-public actions, like IMs, etc.)
- Don't hesitate to prepare, and surprise us with objects, tools, ideas that you built up-front, or that you want to share with your group... We are looking forward to have a proactive participation in the event!

I will be there to welcome you with other workshop organizers. , but let me know if you have any question or if you need clarifications with regards to your participation.

See you tomorrow in-world!

David

David Orban
skype, twitter, linkedin, sl, etc: davidorban




mercoledì 4 marzo 2009

sculptedbase

Salahzar Stenvaag_ALI

lunedì 2 marzo 2009

Metodi e teorie sui rapporti umani nei mondi virtuali (metanomics su SLCN.TV)


SLCN.TV Metanomics Channel
Sul WEB l' intervista di Robert Boomfield a due antropologi sulle relazioni umane nei mondi virtuali.

METANOMICS Av-Culturation
Event
Start: Mar 2 2009 - 12:00pm
End: Mar 2 2009 - 1:00pm
Monday, March 2, Noon to 1 PM Pacific Time

This Monday, from the exotic to the mundane, Metanomics explores avatar culture. Anthropologists Tom Boellstorff and Celia Pearce are developing new methods and theories about human relationships in virtual worlds. Join us as we discuss how the traditional practice of ethnography is being adapted to the study of online immersive environments and how virtual worlds shape identities, economies, communities and societies.

To attend the event live in Second Life® visit one of the Metanomics Event Partners, or teleport to our event partner landing.

To view live on the web, visit our Watch Live web page. If you would like to participate in the live chat join and log in to the Metanomics website.

Watch now

Help us get the word out through Facebook, Twitter and Plurk: METANOMICS MON MAR 2, Noon Pacific: Anthropologists Tom Boellstorff and Celia Pearce explore avatar cultures
*******************************************************************************


domenica 1 marzo 2009

Sondaggi e commenti


http://www.downloadblog.it/post/9010/sondaggio-che-fine-ha-fatto-second-life :p
la mia risposta

Eleonora Porta
28 feb 2009 - 21:32 - #57
1

punto

Second Life: vi collegate ancora?
• Si, frequentemente - 45 voti (19% dei voti)
• Si, saltuariamente - 12 voti (5% dei voti)
• No, l’ho abbandonato completamente - 147 voti (63% dei voti)
• Altro (lo dico nei commenti) - 29 voti (12% dei voti)
Totale dei voti: 233

Purtroppo sono arrivata tardi ed il sondaggio era già chiuso (ero troppo impegnata a divertirmi in SL…beh non invidiatemi… a volte ci studio anche, esploro, lavoro, imparo, insegno, costruisco, programmo, vado a meeting e conferenze, socializzo, collaboro, coopero, creo , miglioro le mie competenze tecnologiche ed anche culturali, linguistiche, artistiche e scientifiche ecc..).

Il risultato del sondaggio è perfettamente nella media nonostante il piccolo campione.
Su 233 votanti, 147 non ci entrano più 45 lo frequentano spesso 12 saltuariamnete .. altri boh? Mai entrati?
Su più di dieci milioni di persone che sono entrate almeno una volta in SL (e quindi sono rimaste registrate) almeno un milione e mezzo ci sono entrate almeno una volta negli ultimi due mesi e circa 75.000 / 80.000 ci entrano regolarmente ogni sera. I conti tornano, fatte le dovute correzioni per il piccolo campione.

E questi 75000 appartengono a tutto il mondo, U.S.A., Americhe in generale, Australia, Giappone-Cina ed Europa ma non mancano altri paesi ed anche conrtinenti con piccole presenze (ed incontrarli con le loro rappresentazioni virtuali è sempre un piacere ed una scoperta).
Son avatar di persone contente , felici, che utilizzano Sl per i più svariati motivi, dal lavoro allo studio al divertimento ed anche al business (ovviamente certe categorie sono privilegiate, altre perdenti se non conoscono o hanno sbagliato ad analizzare le potenzialità del mezzo facendo previsioni proiezioni che erano difficili da sostenere già in partenza).

Ma chi è entrato e non si è trovato bene per tanti motivi, difficoltà ad affrontare l’interfaccia, sovravalutazione delle potenzialità, sottovalutazione dell’impegno necessario, mancanza di conoscenza di cosa davvero fosse e di pazienza per scoprirlo, è nel pieno diritto di uscirne, magari disilluso oppure arrabbiato per non aver trovato ciò che cercava o per le aziende per non aver realizzato il profitto immaginato. Tutto legittimo.

E’ anche vero che i loro fondi hanno permesso a tanti altri (che ringraziano le aziende che hanno dato dollari ed euro ai Linden) ,magari account basic, di usufrire del mondo virtuale e magari sognare un po’, sentirsi qualcuno, trovare un ambiente sereno che magari non hanno nella vita reale; sì certo ci sono anche loro, ed allora? Perché nelle nostre città e paesi non ci sono? Meglio che stare davanti alla tv o sulle chat o in discoteca od al bar no?
E poi ci sono le migliaia di persone che hanno capito e che stanno studiando le potenzialità del medium non ancora maturo, c’è chi elabora progetti e trova collaborazioni competenti e di alta professionalità ed è sicuro della loro competenze tecnologica e dello spirito di innovazione che li pervade.

Ma di questo hanno già parlato i 45 + 12 che hanno risposto positivamente. Il 63% ha abbandonato’? Ma si certo, è naturale; mi dispiace per loro, forse rientreranno quando SL avrà un’interfaccia più facile, o quando ci sarà un traduzione ufficiale italiana o quando gli analisti delle aziende avranno integrato i loro studi di comunicazione con le capacità di fare proiezioni su dati di base validi e veritieri o qunadoavranno capito che gli ambienti virtuali possono servire loro per fare formazione ai dipendenti, per organizzare riunioni in “presenza virtuale” per accelerare la socializzazione (e la produttività) tra nuovi dipendenti o clienti..non so non mi intendo di business .

A me interessa il potenziale della piattaforma per l’education e questo è un mondo tutto in salita , in parte ricco di esperienze validate ed in parte ancora da scoprire e sperimentare.

Arrivederci tra 10 / 15 anni!

Nel frattempo stanno sorgendo tante altre piccole realtà aziendali, private , pubbliche, di università e scuole ognuna con la sua propria piattaforma virtuale (grid Open rese possibili con LL che ha rilasciato il sw lato client opensource ed altri che hanno realizzato progetti di sw aperto tipo OpenSim) mondi virtuali non proprietari ma open … adattabili da qualsiasi organizzazione. Per ora la tecnologia è in stato alfa e per pochi eletti ma quando i problemi di stabilità e sicurezza saranno meno complessi sarà solo un problema di diffusione e provider di mondi virtuali.
:)

twitter

slideshow del primo anno in SL 7 agosto 2007 - 8/8/08

calendario

Il calendario di Eleonora