Saper e poter volare

Saper e poter volare
*Sono nata il 7 agosto 2007*

Official Linden Blog

SL***********************Blog*X*golB di ELEONORA PORTA Headline Animator

FB

Condividi

domenica 4 gennaio 2009

Brevetti, virtual worlds e..conigli

Riporto un pezzetto del post_nota_discussione su FB di Biancaluce Robbiani
poi contnuate con l' originale..

Un articolo critico del sistema dei brevetti americani spiega molto bene la ferruginosa e frettolosa (come definita dall'autore) macchina brevettuale americana.http://www.altoxeno.com/blog/A-patent-on-virtual-worlds-.html
In poche parole cosa è successo?
La Worlds.com è riuscita a farsi brevettare sotto il numero 7181690, il sistema architetturale su cui sono basati tutti i mondi virtuali.
Come si evince dal link che ci riporta alla pagina Google con i dettagli del brevetto e anche numerose immagini sketchate dell'ambiente virtuale ideato...La prima cosa che ci salta all'occhio è che ci ricorda fedelmente l'architettura di SecondLife.

Secondlife ha una architettura, certo modificata e abbellita e costantemente rinnovata ed implementata, basata su un codice sorgente Open Source con una licenza GNU GPL.
Cioè ognuno può cosruirsi il suo mondo virtuale (vedi Cyberlandia e Opensim.it tra gli italiani) e lo può modificare ed adattare e soprattuto implementare come vuole.

Ciò che si vende è il servizio post processing, il servizio clienti, la gestione di server ad aziende o privati che sono così liberati da problemi tecnici o di post programmazione, a volte senza fine. Oltretutto le case che offrono mondi virtuali altamente strutturati, spesso hanno staff di programmatori che lavorno alle modifiche aggiuntive (testate o rese fluide da beta testers volontari o solution providers del jira che risolvono bugs gratis).
Un conto è risolvere un bug ed un conto è rilasciarlo su una piattaforma (senza bloccarla del tutto) con milioni di utenti iscritti e migliaia online costantemente, rendendolo fruibile le modifiche apportate a chi usa computers locali di incerta stabilità. Ecco il lavoro in backstage delle case che offrono i mondi virtuali. Certo spesso questo servizio si paga caro, ma ad esempio in SL ci è data l'opportunità di mettere in vendita il nostro contenuto creativo o di inventare nuovi business, il che ha portato parecchi residenti ad avere buoni introiti.

..continue...http://www.facebook.com/note.php?note_id=47077311486&ref=nf

Nessun commento:

Posta un commento

twitter

slideshow del primo anno in SL 7 agosto 2007 - 8/8/08

calendario

Il calendario di Eleonora